Rari Nantes Bagliasco logo
  • Pagina Facebook
  • Fan Page facebook
HomeArea stampaNewsUltime news › Dettaglio news

Dettaglio news

Prima Squadra Femminile - 09/03/2012

DOMENICA COMBILINE-SORI, DI FIORE DECISA

Domenica sarà un derby, di quelli dai tanti significati. Piscina Vassallo ore 15, la Combiline riceve la visita del Sori, in palio, come sempre, punti e orgoglio. Sfida importante, dai tanti significati. Bogliasco al completo, Sori anche. Squadra novità di questa A2: nel senso che non esisteva ed è formata da giocatrici ex di Camogli, Rapallo, Lerici, Nervi, Locatelli ed anche Bogliasco. Non esisteva ma per rispetto alla memoria ricordiamo l’autentica squadra femminile della Rari Nantes Sori, anni 80, le ragazze del paese: c’erano le Avegno, una Polipodio, insomma proprio come nella formazione maschile. Una di loro, la più brava, si chiamava Alessandra e aveva sedici anni, in sei mesi un male bastardo se la portò via e con lei anche la squadra. Nessuna delle sue compagne, sorelle, cugine, volle continuare. Ecco per rispetto alla memoria sarebbe proprio l'ora di ricordarla, magari con un Torneo.
Ma domenica è campionato ed a parlare è Lolla Di Fiore

Combiline in salute:-“A guardare la classifica direi di si. Stiamo giocando abbastanza bene, dall’inizio della stagione siamo riuscite a prendere le misure a noi ed ogni domenica alle avversarie. Approfittiamo degli errori altrui e riusciamo a colmare i nostri. Speriamo di continuare così, anzi meglio”. 

Una Rarirosa nuova che incontrerà un Sori farcito di ex:-“Chiara Congiu, ad esempio, che rispetto come giocatrice e ritengo valore aggiunto per le avversarie. Dodici anni con una compagna di squadra mi portano a pensare a lei. Dopo tanti anni non è bello vederla dall’altra parte ma sta nella logica delle cose. Maria Cristina Cocchiere con la quale ho giocato parecchio a livello giovanile: ecco, con lei è rimasto un rapporto di amicizia. Poi Martina Giannace che ha giocato a Bogliasco per un paio di stagioni Siamo andate oltre, ci sono giovani nella nostra società che meritano di giocare e di fare parte della squadra. Qui vale la filosofia del gruppo”. 

Che squadra è il Sori:-“Ci siamo allenate insieme parecchio, a volte è anche finita in rissa. E’ una squadra esperta, sono grandi di età e giocano una pallanuoto grintosa, forse a livello tattico sono leggermente più indietro di noi, ma a livello emozionale molto presenti”. 

Superate le difficoltà incontrate contro la Mestrina, addormentate per tre tempi , vi siete ritrovate, ma anche domenica contro il Prato un po’ di black out nel primo e nel quarto tempo:-“Troppa fretta, un po’ di sfortuna, ma quella contro il Sori sarà un’altra storia”. 

Tra quindici giorni a Trieste e termina il girone di andata:-“Campo difficile si faticherà, squadra forte con molte ex giocatrici del Palermo di A1, ecco oltre a quella contro il Prato queste due ultime partite ci aspettavamo già fossero, almeno per me, le più divertenti”. 

Domenica piscina piena, un invito al pubblico:-“Ci sarà competizione anche sugli spalti”.



« torna indietro